psicologa milano

Indicazioni per scegliere lo psicologo

E’ utile affidarsi ad uno specialista che risponda alle proprie esigenze, ma la scelta è spesso complessa. Vi propongo tre semplici domande alle quali rispondere in maniera ponderata, psicologa milano può essere utile per decidere e scegliere lo psicologo (a Milano), adatto a voi. Di seguito una risposta sintetica che potrà darvi indicazioni sul mio approccio terapeutico.

1) Perché ho bisogno di andare da uno psicologo”?

Momenti di crisi, alcuni esempi sono i conflitti interni, la solitudine, conflitti di coppia, affrontare  una situazione di disagio familiare, un cambiamento non voluto, una relazione difficile, situazioni d’ansia. E infine ma non per importanza, l’omosessualità, che non è una branca di lavoro a sé, ma un mondo relazionale che al pari di quello eterosessuale ha le sue complessità, sentimenti e bisogni.

Migliorare/vivere meglio, alcuni esempi sono il desiderio di non ricadere in certe trappole emotive,  psicologa milano avere maggiore fiducia nelle proprie capacità o coraggio di cambiare, vivere meglio da single o in momenti cruciali di cambiamento. Vivere meglio in coppia attraverso un confronto guidato e di ampia prospettiva.

Non mi occupo anoressia, disturbi ossessivi, ipocondria, bipolarismo, schizofrenia. Il mio stile non è correlato quindi a competenze prettamente cliniche.

2) Cosa mi aspetto dallo psicologo?

I “miei strumenti professionali” sono il dialogo, simulazioni. psicologa milano In alcuni casi si percorre un vero e proprio percorso a tappe in cui è necessario raggiungere obiettivi personali, mettendosi in gioco nella vita reale. In altri casi, l’incontro è sfogo, contenitore, un luogo dove si parla liberamente vedendo i comportamenti da punti di vista diversi.

Ricevo a Milano in centro e in zona sud.

3) Quale stile di psicologo va bene per me?

Lo stile è formale ma accogliente, un “Virgilio” che accompagna e guida al cambiamento. queste le possibili tappe:

un colloquio non vincolante di un’ora in cui potete comprendere se sono il terapeuta adatto a voi e viceversa. A fine colloquio avrete un piano di lavoro, costo, modalità.
Un periodo di “attacco” al sintomo o al problema: in generale sono incontri settimanali, da uno a tre mesi.
Un periodo facoltativo di consolidamento e accompagnamento al cambiamento: la frequenza degli incontri varia da persona a persona.

Il mio compito è accompagnarvi e a breve risolvere la sintomatologia forte, psicologa milanosuccessivamente mi prendo cura del vostro sistema benessere con un occhio attento al passato ma un continuo lavoro sul qui e ora.

info, clicca quiPer Info PRIMO COLLOQUIO, TARIFFE e CONTATTI